domenica 6 giugno 2010

anniversario

E' PASSATO UN ANNO DAL GIORNO IN CUI SE N'E' ANDATO. ANCORA POSSO SENTIRE IL PELO RUVIDO E NERO SOTTO LE MIE DITA, LA SUA ZAMPA NELLA MIA MANO. RICORDO OGNI CENTIMETRO DEL SUO MANTO ANSANTE. RICORDO I SUOI OCCHI SCURI E TENERI, SOTTO LE LUNGHE CIGLIA. RICORDO LA SUA ALLEGRIA APPENSA USCITO DALLA VASCA, DOPO IL BAGNO. RICORDO LE SUE FESTE, UNA VOLTA TORNATA A CASA. E LE SUE LUNGHE E SILENZIOSE ATTESE DAVANTI ALLA PORTA DELLA MIA STANZA, QUANDO STAVO MALE E NON POTEVO PORTARLO FUORI. RICORDO GLI IMPERMEABILI IMPROVVISATI, LO SCRICCHIOLIO DELLA SUA BRANDINA MENTRE SI MUOVEVA LA SERA. RICORDO LE LUNGHE PASSEGGIATE AL SUO FIANCO, LA CONTENTEZZA NEI SUOI OCCHI MENTRE LO ACCAREZZAVO. ERA IL MIO CANE! ERA IL MIO AMICO E ORA MI MANCA COSI' TANTO... NON LO SO SE ORA E' NEL PARADISO DEI CAGNOLINI, SICURAMENTE E' NEL MIO CUORE E CI RIMARRA' FINCHE' VIVO. CIAO PIPPI, IO NON TI DIMENTICO, MAI.