sabato 7 giugno 2008

ninna nanna

ninna nanna diceva la mia mamma
cullandomi la sera
ninna nanna che non v'é notte nera
finché starò con te
ninna nanna
mentre s'addormentava
seduta in fondo al letto
nel buio, accanto a me.
e dormi, dormi, dormi ancora
mentre si alzavan stormi di sogni variopinti
finché non era l'ora.
e dormi, dormi
fin quando bianca apparirà l'aurora.
ninna nanna
ho detto alla mia mamma
e dorme, dorme ancora.

questa poesia è scritta per mia madre. l'ho scritta, insieme a tante altre, quando è morta quasi tredici anni fa. Lei é sempre nei miei pensieri. non passa neanche un giorno in cui io non sia pienamente consapevole dell'amore che mi ha dato e di quanto io non me ne sia mai resa conto fino in fondo finché non mi é mancata. Per lei ora darei qualsiasi cosa, e quando c'era la davo per scontata. non fatelo mai, nulla é eterno in qusta vita. Solo l'amore.

Nessun commento: